Via Garfagnana 3 Roma, Lazio 00161 Italia Tel. +39 3891118548|email: tiburtinahouse@gmail.com

Eros

Eros (gr. ῎Ερως) (Dio dell’amore fisico e del desiderio)

Nella cultura greca ἔρως (ὁ) (eros (ho), l’amore) è ciò che fa muovere verso qualcosa, un principio divino che spinge verso la bellezza. Dapprima potenza teogonica, senza genitori o nato dal Caos, o dalla Notte e dal Giorno, diviene poi dio dell’amore, figlio di Afrodite e Ares (o Zeus o Ermete). Per Platone Eros è figlio di Indigenza (Πενία Penia, la madre) e Espediente (Πόρος , Poros, il padre). Povero come la madre, Eros aspira alla ricchezza del padre: Eros è quindi anche la nostalgia, che cerca di completarsi e ricongiungersi, aspirando attraverso l’amore e la bellezza terrena alla sfera celeste. Fu immaginato come un fanciullo o giovinetto alato, armato d’arco e di faretra, piena di dardi infallibili che scaglia contro uomini e dei, infiammandoli di passione amorosa.

« Ma per me Eros non dorme

in nessuna stagione:

come il vento di Tracia infiammato di lampi

infuria accanto a Cipride

e mi riarde di folli passioni,

cupo, invincibile,

con forza custodisce l’anima mia. »

I pannelli che compongono il ciclo “Il fiore azzurro”, sono stati realizzati per il Tiburtina House dall’Atelier Del Granaio – Art Hotels.

stampati da Publilaser

Ideazione, Mariacristina Eidel