Via Garfagnana 3 Roma, Lazio 00161 Italia Tel. +39 3891118548|email: tiburtinahouse@gmail.com

Notte

La concezione della notte presenta in numerose civiltà religiose aspetti contrastanti: da un lato è tranquilla e pacata, illuminata e allietata dalle stelle, dall’altro è oscura e misteriosa, madre del sonno e popolata di figure maligne. Il contrasto si comprende alla luce dell’esperienza arcaica della realtà, per la quale non si dà mai un fenomeno che sia ‘univoco’. Caratteristica quasi universale della posizione dell’uomo arcaico di fronte alla notte è il paventare la possibilità che essa, anziché comportarsi secondo la norma che regola il suo alternarsi con il giorno, vada oltre i suoi limiti, instaurando un regime perenne di tenebre.

Notte, l’amata.

Notte, quando le parole svaniscono e le cose prendono vita. Quando la distruttiva analisi del giorno è conclusa e quanto è veramente importante diviene nuovamente intero e risuona.

Quando l’uomo ricuce il suo Sé frammentato e cresce con la calma dell’albero.

(Antoine de Saint-Exupery)

I pannelli che compongono il ciclo “Il fiore azzurro”, sono stati realizzati per il Tiburtina House dall’Atelier Del Granaio – Art Hotels.

stampati da Publilaser

Ideazione, Mariacristina Eidel